Latest Entries »

I Servizi NEWS

50554_140944465520_43_n4[1]    320764_105866172861061_100003130358116_32967_157765123_n[1]

                                                                                                                                                                    S.O.S – Elettricista-Imbianchino-idraulico-badante-pulizie domestiche-cuoco a domicilio-Visure catastali ed altro. 

Chiama numero 338/8364273. Disponibili tutti i giorni, anche il sabato e domenica.

Ambulatorio Medico
Richieste urgenti  tel.338/8364273 tutti i giorni, festivi compresi. Siamo inoltre in sede previo appuntamento.

Aiuto telefonico gratuito
Rispondiamo a qualunque domanda anche sulla salute della donna, tutti i giorni (festivi compresi). TEL. 338/8364273

Aiuto via email gratuito:

Siamo a tua disposizione per qualsiasi problema! Contattaci senza esitare.
Scrivici anche per una consulenza sulla salute, rispondiamo entro 24 ore

CERCO LAVORO: clicca  Offerte di lavoro su Lavoro.org Offerte lavoro firenze – programmatore java junior/intermedio Offerte lavoro consulente commerciale sport benessere anche part-time Offerte lavoro barletta-andria-trani – lettori madre lingua  Offerte lavoro trapani – esperto webpromoter servizi turistici Offerte lavoro milano – consulente marketing – responsabile rete commerciale Offerte lavoro cosenza – segreteria e consulenza Offerte lavoro milano – giornalista new media Offerte lavoro agente – procacciatori Offerte lavoro milano – consulente Offerte lavoro vuoi lavorare da casa su internet? Offerte lavoro promoter per attività da casa  Offerte lavoro agrigento – posturologo, psichiatra, omeopata, dietista Offerte lavoro cerchi lavoro o un extra su web?  Offerte lavoro rappresentante di arredamento Offerte lavoro agente di commercio o procacciatore Offerte lavoro operatori telefonici per call center da casa Offerte lavoro bari – incaricato vendite a domicilio Offerte lavoro varese – contabile Offerte lavoro roma – programmatore java Offerte lavoro novara – tecnico manutentore hardware

logopar2[1]

RASSEGNA STAMPA CO.S.N.I.L. 
Il Reggente dell’Unione Provinciale di Caserta luigi Alcamo ha inviato al Sig. Sindaco, Al Segretario Comunale, Assessore al  Personale, Al Dirigente Ufficio Personale,  Assessore Viabilità, Al Dirigente della Polizia Municipale del Comune di S.MARIA C.V.questa nota:” Si rilevano, dagli organi di stampa e tra il personale della P.M., un senso di malessere  che da un po’ di tempo stà interessando tutto il Settore Polizia Municipale di Santa Maria Capua Vetere. Va rilevato, che la parte dirigente si è attivata per migliorare in parte i malumori e le difficoltà degli Operatori, istituendo dei corsi per migliorare la formazione e anche per raggiungere una migliore qualità dei rapporti all’interno del Comando. Ma quello che è mancato sono stati gli incontri con tutto il personale visto il malumore vissuto da molti dipendenti “negli ultimi tempi alcuni si sono visti azioni non consone”, per cui questa Organizzazione Sindacale CO.S.N.I.L. propone un supporto di un Medico psicologo così da poter meglio creare una sinergia tra gli Operatori e la parte Dirigente senza tralasciare che ciò ne potrebbero sicuramente beneficiare anche i cittadini. Pertanto, si chiede che la parte dirigente stabilisca periodicamente delle date per poter  incontrare tutti gli operatori allo scopo di “migliorare la qualità del servizio erogato e la qualità della vita di lavoro degli operatori, in modo che gli stessi abbiano delle prestazioni gratificanti, sia sotto il profilo funzionale che dell’ efficienza dell’organizzazione”. Questa O. S. ritiene che la nuova figura del Medico psicologo all’interno del Comando di P.M. possa fugare o/e rilevare stati i disagi, che possano riguardare il clima di lavoro, definito da alcuni Operatori e da qualche sigla sindacale “persecutorio, burrascoso, pesante”, con malessere, delusione, svalutazioni, divisioni, rapporto con i superiori peggiorato.” Si evidenzia un rapporto difficile fra il personale, senza avere comprensione reciproca, pessimo rapporto con i superiori e in alcune occasioni contrasto con gli utenti. Insomma, un ambiente di lavoro che non è dei migliori, dove “non c’è dialogo”, nel quale “le aspettative individuali sono basse”, c’è scollegamento tra uffici e viene contestata l’organizzazione. Certo che le SS.LL. ritengano valida la proposta ed intendano inserirla tra gli obiettivi dell’Amministrazione da realizzarsi in ordine agli interventi da effettuarsi al personale della Polizia Municipale”.

 
                                                                                                                                        

MINISTERO DELLA SALUTE – DIRETTIVA prot. n. 2013/sst/86. Al fine della migliore programmazione dell’utilizzo delle risorse umane e professionali con la conseguente predisposizione ad un migliore benessere organizzativo, premessa necessaria e indispensabile per l’erogazione di prestazioni sanitarie e sociosanitarie, nonchè di mantenimento e sviluppo di programmi di ricerca sanitaria, le Regioni possono, come previsto dalla legge 125/2013, mantenere l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza messi in pericolo dal blocco delle assunzioni ed in attesa che vengano emanati i decreti per la stabilizzazione dei precari in scadenza, procedere alla proroga anche fino al 31.12.2016, nel rispetto della normativa vigente.

ImmagineDall’articolo pubblicato da interno 18 si sa che la raccolta differenziata in città è stata finanziata dalla Regiona Campania con ben 360000,00 euro. Fatto strano però è che la tassazione sulla raccolta rifiuti non è diminuita!!!! Sotto l’articolo.

 

Differenziata per carcere e mercato, arrivano i fondi: svolta a Santa Maria Capua Vetere

Dalla Regione è stato approvato il finanziamento di 336.000 euro per la realizzazione di due macchinari per la produzione di compost: verranno installate nell’isola ecologica del rione Sant’Andrea.

Santa Maria Capua Vetere – Un finanziamento di 336.000 euro dalla Regione Campania a favore del Comune di Santa Maria Capua Vetere. E’ questa la somma prevista per finanziare le strumentazioni e le attività contenute nei piani per la raccolta differenziata di diversi comuni campani, tra cui appunto quello governato dal sindaco Biagio Di Muro. «Si tratta di un’azione che si affianca alle altre previste dal Piano regionale di riduzione rifiuti – ha spiegato l’assessore regionale all’ambiente Giovanni Romano – e dimostra la ferrea volontà della giunta Caldoro di puntare innanzitutto sull’aumento e sul miglioramento della raccolta differenziata e sulla diminuzione dell’indifferenziato, che vuol dire più recupero di materia e più riciclo».

Soddisfatto anche il primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere: «Accolgo con estremo piacere la notizia del finanziamento ricevuto – ha spiegato il sindaco Biagio Di Muro – anche perché dimostra la validità dei progetti presentati dalla nostra amministrazione comunale. E’ doveroso il ringraziamento all’assessore regionale Giovanni Romano». Il decreto dirigenziale che affida al Comune di Santa Maria Capua Vetere la somma di 336.000 euro rientra nelle risorse dell’obiettivo operativo del Por Fesr Campania 2007-2013. La cifra verrà destinata per la realizzazione di due macchine per la produzione di compost nell’area dell’isola ecologica ubicata nel rione Sant’Andrea. Si tratta di piccole attrezzature che non creano alcun impatto olfattivo e verranno utilizzate per smaltire la frazione organica dei rifiuti prodotti dalla casa circondariale e dal mercato bisettimanale. Si tratta, per quanto concerne il territorio di Santa Maria Capua Vetere, di una autentica svolta dal momento che sarà attivata una procedura virtuosa di smaltimento dei rifiuti prodotti dalla comunità carceraria – circa mille detenuti – che fino ad oggi incideva pesantemente e in maniera negativa sulla percentuale di differenziazione in città. Per quanto concerne, invece, l’area del mercato bisettimanale, benché lo smaltimento avvenga già procedendo alla separazione dei rifiuti, bisogna far fronte a costi di conferimento della frazione umida troppo onerosi. Ragione che giustifica l’esborso per l’attrezzatura dedicata la cui spesa potrebbe essere ammortizzata in brevissimo tempo.

«Attrezzature a impatto zero e prive di emissioni in atmosfera». Così l’assessore all’ambiente del Comune di Santa Maria Capua Vetere Donato Di Rienzo presenta il progetto finanziato dalla Regione Campania e che prevede l’installazione di due macchinari per la produzione di compost nell’area dell’isola ecologica in via Napoli. «Ho avuto modo – ha spiegato il delegato all’ambiente – di verificare personalmente il loro funzionamento a Viterbo. Grazie a questo intervento potremo incrementare la percentuale di raccolta differenziata e ridurre i costi di smaltimento dell’umido ma anche fare in modo che l’isola ecologica possa finalmente essere degna di questo nome». 

images[9]

 

 

 

 

 

Dicembre ultimo mese dell’anno…è chiaro che abbiamo l’obbligo di riflettere su ciò che questo 2013 ci ha dato…bhè la cosa splendida sarebbe raccogliere a fine anno molte rose…ma la crisi del mio e di tanti altri paesi ci ha deluso,ha inciso sulla qualità della vita..ha portato tantissime persone alla disoccupazione..famiglie che a metà del mese non riescono più a portare a tavola qualcosa da… mangiare,povertà…..tasse di ogni genere.. conseguenza…suicidi e fallimenti.ecc ..haimè molte spine .. non ci resta che sperare in un futuro migliore e fidarci degli organi competenti affinchè possano cambiare le cose e darci un pò di SERENITA’ E DIGNITA’ che MERITIAMO !!! Un anno è racchiuso in tre verbi. Ma il più importante è VOLERE. Devi volere fortemente ogni cambiamento ogni miglioramento che desideri. Vivi come se ogni giorno fosse l’inizio di un nuovo anno ” La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta ..AUGURIAMOCI IL MEGLIO SEMPRE..NON FERMIAMOCI..!!!

triadim[1]

Le Organizzazioni Sindacali hanno individuato la somma di 60.000,00  euro per finanziare i progetti incentivanti la produttività anno 2013.               Immediata è  stata la risposta della Giunta Municipale che ha individuato, secondo i propri obbiettivi, un congruo numero di progetti che ha finanziato secondo le esigenze proprie.

I progetti sono stati così ripartiti:

Assistenza agli Organi Istituzionali – Istituzionale, Sindaco,commissione, Revisori dei Conti e Nucleo di Valutazione euro 12.500,00;

Assistenza Organi Istituzionali – Istituzionale, Consiglio Comunali,Presidenza del Consiglio, Controlli interni, trasparenza euro 8.000,00;

Gestione Teatro Garibaldi, Affari Generali euro 6.000,00;

Autista Sindaco e/o Cariche Istituzionali euro 4.000,00;

Lotta alla povertà, Servizi Sociali-NULLA;

Revisione anagrafe post- censimento, Servizi demografici euro 3.000,00;

Manutenzione Uffici Giudiziari Tecnico euro 4.000,00;

Razionalizzazione e pianificazione interventi ambienti di lavoro, Tecnico euro 1.000,00;

Velocizzazione procedure per l’istruttoria permessi a costruire Tecnico euro 2.000,00;

Rideterminazione residui attivi e passivi, Finanziario euro 2.500,00;

Polizia Municipale euro 17.000,00.

La ripartizione dei progetti incentivanti anno 2013 è’ stato comunicato ai sindacati con la trasmissione della delibera n.222 del 04/dicembre/2013.

foto
Oltre un centinaio di persone si sono sedute ai tavoli, per partecipare alla Cena di Beneficenza organizzata dalla Presidente Franca Francesca Coop.Onlus “FUTURA” e il suo gruppo di collaboratori per sostenere nuovi progetti di solidarietà che metteranno in primo piano gli anziani ospiti della struttura.
La serata ha permesso di raccogliere fondi anche con l’aiuto di molti volontari, a sostegno dei progetti. L’auspicio è che tale diffusione possa portare ad una più ampia partecipazione della comunità locale ad iniziative che mirano a sollevare la condizione di vita di tante famiglie, condizione di cui spesso la comunità stessa non è a conoscenza, ma che è nota ai servizi sociali che rappresentano spesso l’ultima istanza per chi è in difficoltà.
I risultati sono stati fino ad ora positivi.

IMG-20131101-WA0002

                                                                                                                                                                                                                                               Dopo la pubblicazione della sentenza della Corte Costituzionale il Sindacato CO.S.N.I.L. di Caserta rappresentato dal Reggente Unione Provinciale Luigi Alcamo, ha inviato una nota al Comune di S.Maria C.V., al Sindaco, all’Assessore alla Viabilità, al Dirigente della Polizia Municipale dr. Francesco De Rosa e a tutto il personale chiedendo un incontro. La Sentenza della Corte Costituzionale del mese di luglio 2013 sancisce, in modo chiaro il ruolo dell’Agente di P.M. nell’espletamento delle funzioni di ordine pubblico (chiarimenti – espletamento servizio personale di Polizia Municipale sede Giudiziaria) e cioè il personale di Polizia Locale non può svolgere servizio nelle sedi Giudiziarie senza l’ausilio dell’Organo di Polizia. b) Istituire un  responsabile tra il personale così da creare un turn over tra gli Operatori responsabili del nucleo servizio presso le sedi giudiziarie, con assegnazione dell’art.36. c)Dare risposte concrete alla cittadinanza circa la sicurezza sul territorio con l’istituzione di una “ SQUADRA DI INTERVENTO” istituendo apposito progetto nelle ore notturne. E’ necessario, inoltre, creare un progetto per il personale alla viabilità così quando una unità o  più unità non si reca in servizio si potrà sostituirlo con il personale ancora in servizio oppure chiamare quello collocato a riposo, così da poter garantire la continuità delle 12 ore. d) Disporre per i settori: VIABILITA’- UFFICIO – SEDE GIUDIZIARIA, dei responsabili.Le risposte rappresentano un’occasione di incontro per una politica più attenta alle esigenze della cittadinanza.Scopo delle stesse, inoltre, è trasferire agli Operatori del Settore una serie di competenze in grado di agevolare decisioni e rilevazioni oggettive sulla positività del servizio offerto.Tali obiettivi possono trovare concreta traduzione solo se le SS.LL. daranno pronto ed effettivo riscontro alle istanze formulate.

IMG-20131101-WA0002

                                                                                                                                                                                                                                               Dopo la pubblicazione della sentenza della Corte Costituzionale il Sindacato CO.S.N.I.L. di Caserta rappresentato dal Reggente Unione Provinciale Luigi Alcamo, ha inviato una nota al Comune di S.Maria C.V., al Sindaco, all’Assessore alla Viabilità, al Dirigente della Polizia Municipale dr. Francesco De Rosa e a tutto il personale chiedendo un incontro. La Sentenza della Corte Costituzionale del mese di luglio 2013 sancisce, in modo chiaro il ruolo dell’Agente di P.M. nell’espletamento delle funzioni di ordine pubblico (chiarimenti – espletamento servizio personale di Polizia Municipale sede Giudiziaria) e cioè il personale di Polizia Locale non può svolgere servizio nelle sedi Giudiziarie senza l’ausilio dell’Organo di Polizia. b) Istituire un  responsabile tra il personale così da creare un turn over tra gli Operatori responsabili del nucleo servizio presso le sedi giudiziarie, con assegnazione dell’art.36. c)Dare risposte concrete alla cittadinanza circa la sicurezza sul territorio con l’istituzione di una “ SQUADRA DI INTERVENTO” istituendo apposito progetto nelle ore notturne. E’ necessario, inoltre, creare un progetto per il personale alla viabilità così quando una unità o  più unità non si reca in servizio si potrà sostituirlo con il personale ancora in servizio oppure chiamare quello collocato a riposo, così da poter garantire la continuità delle 12 ore. d) Disporre per i settori: VIABILITA’- UFFICIO – SEDE GIUDIZIARIA, dei responsabili.Le risposte rappresentano un’occasione di incontro per una politica più attenta alle esigenze della cittadinanza.Scopo delle stesse, inoltre, è trasferire agli Operatori del Settore una serie di competenze in grado di agevolare decisioni e rilevazioni oggettive sulla positività del servizio offerto.Tali obiettivi possono trovare concreta traduzione solo se le SS.LL. daranno pronto ed effettivo riscontro alle istanze formulate.

In una puntata del programma Voyager dello scorso anno, il premio Nobel per la medicina Luc Montagnier sosteneva di poter trasferire informazioni da sequenze di DNA all’acqua; informazioni che, a detta sua, potrebbero ricostruire la molecola del DNA. Nella nuova trasmissione di Rai Due, Il Verificatore, andata in onda in prima serata il 19 luglio di quest’anno, è stato intervistato il dott. Massimo Citro, scopritore del TFF (Trasferimento Farmacologico Frequenziale). Si tratta dello stesso trasferimento? Dopo la trasmissione su Montagnier, avevo fatto presente al dott. Roberto Giacobbo di Voyager, che trasferimenti di informazioni da molecole venivano fatte nel nostro Istituto (IDRAS) da più di vent’anni; che il trasferimento frequenziale è una nostra scoperta e che siamo stati i primi al mondo a pubblicare su questo argomento. Gli feci anche presente che ero stato ricevuto da Montagnier a Parigi, presso la sede dell’UNESCO, nel 2010 e che in quell’inverno la mia equipe aveva riprodotto con successo il suo esperimento di trasferimento di sequenze di DNA. Questo ha interessato la redazione di Voyager, che ha deciso di approfondire l’argomento partendo dagli inizi della scoperta. Sono dunque venuti a intervistare la mia equipe e me, presso il nostro Istituto di Torino.Com’è arrivato a questa scoperta? Ho iniziato a sperimentare nella seconda metà degli anni Ottanta, e il primo riscontro clinico risale al 1990. In sintesi, si tratta di eccitare le molecole di un farmaco, amplificarne le frequenze e inviarle o direttamente a un soggetto ricevente, sotto forma di onde, oppure imprimerle nell’acqua, che ne rimane informata.
Se non trasferite molecole, che cosa trasferite esattamente? Segnali di natura elettromagnetica e non. Ma quel che più importa è che le cellule rispondono a questi segnali COME SE si trattasse del medicinale vero. La chiave di tutto si trova in questo COME SE. Com’è possibile che le cellule rispondano COME SE? Perché, in realtà, quello che a noi appare come molecola non è altro che la traduzione, operata dai sensi, di segnali, onde, ritmi. Del resto, è come voler aprire una porta: si può adoperare una chiave (molecola) oppure un telecomando (segnali). Esiste un codice, costituito da ritmi specifici, per ogni sostanza e per ogni corpo fisico. Le potenzialità di questi codici sono infinite, come già era evidente nell’antico, soprattutto in ambito alchemico. Tutto questo viene spiegato ne La Scienza dell’Invisibile, scritto con Masaru Emoto e in The Basic Code of the Universe, edito negli Stati Uniti. Quali sono le applicazioni di questa scoperta? Con la tecnologia attuale da noi messa appunto (tenga conto che ci autofinanziamo da sempre e dunque i nostri mezzi sono limitati) riusciamo a trasferire, nella clinica medica e veterinaria, le proprietà di medicinali di diverse categorie quali anti-infiammatori, antibiotici, antistaminici, cortisone, oppiacei, estroprogestinici, tiroxina, dopamina e altre. Per non contare poi l’impiego in agricoltura, dove si possono trasferire le frequenze di diserbanti, antigerminativi, auxine sintetiche ecc. senza inquinamento dell’ambiente e dei prodotti. Quali sono i vantaggi rispetto ad una normale terapia con i farmaci? Con il TFF (acronimo che deve essere svelato in italiano, poiché italiana è la scoperta), si può curare somministrando non il medicinale ma le sue onde; quindi ottenere risultati terapeutici senza effetti tossici e collaterali. Al di là della grande rivoluzione di pensiero scientifico e filosofico che questa scoperta comporta, l’impiego pratico potrebbe svilupparsi attraverso linee industriali che affianchino alla produzione di farmaci molecolari i cosidetti “farmaci digitali” o, come sono stati chiamati ne Il Verificatore, “wireless”. Per arrivare a questo è però necessario che al nostro know how, si affianchino investitori che credano in questa scoperta e nei suoi enormi potenziali di sviluppo di mercato. Per vedere la puntata andata in onda in prima serata su Rai Due, all’interno del programma Il Verificatore (terzo servizio) seguire il link  Il dott. Massimo Citro sarà presente al convegno Aqua, della Nexus Edizioni, che si terrà sabato 5 ottobre presso il Forte di Bard, in Valle d’Aosta. Il convegno verterà interamente sulle proprietà Fisiche, Chimiche e Biologiche dell’acqua, con l’invervento di scienziati di fama internazionale. In apertura di giornata, lo scienziato giapponese Masaru Emoto, noto in tutto il mondo per i suoi cristalli dell’acqua. In chiusura, il magistrale intervento del due volte candidato al premio Nobel per la pace e filosofo della scienza, professor Ervin Laszlo.
fonte:http://www.nexusedizioni.it/ambiente-e-salute/la-scoperta-dei-farmaci-wireless/

politica_santa_maria_capua_vetere

Blitz per mandare a casa Di Muro: i Sammaritani voltano le spalle al sindaco ma Salzillo e Di Monaco lo salvano

OmeroSanta Maria Capua Vetere – Un autentico blitz quello che ha rischiato di andare in porto nella serata di ieri. Per la prima volta, a distanza di due anni e mezzo dall’insediamento a Palazzo Lucarelli, la poltrona del sindaco Biagio Di Muro è stata seriamente messa a rischio. I consiglieri comunali di minoranza, con la regia di Martino Valiante, si sono fatti forza grazie al sostegno, in questa operazione, dei tre esponenti del gruppo ‘I Sammaritani’ (gruppo consiliare di maggioranza) Omero Simone, Fabio De Lucia e Giuseppe Barbato. Si sono dati appuntamento presso lo studio del notaio Concetta Parmitano, il gioco era fatto: 13 firme per sfiduciare il sindaco e tutti a casa. L’opposizione ha omesso un solo dettaglio: il tradimento, politico si intende, dei due esponenti della minoranza Alfonso Salzillo e Gaetano Di Monaco. I due non si sono presentati, risultando irreperibili per l’intera serata. Undici firme non bastavano, Di Muro salvato dall’opposizione consiliare.

Ora la questione politica diventa seria. Da un lato i tre che hanno ‘tradito’ il sindaco che dovranno necessariamente fare i conti con l’intera maggioranza. Pare che i dissapori tra il gruppo de ‘I Sammaritani’ e l’amministrazione comunale siano sorti a seguito della nomina di Angelina Cuccaro in qualità di assessore ai servizi sociali. Omero, De Lucia e Barbato premevano, da tempo, per avere un proprio esponente (l’avvocato Peppe De Lucia?) nell’esecutivo cittadino. Motivo per cui, considerando che occorreva coprire la casella della quota rosa, nacquero illo tempore dissapori anche con Carmine Munno, già assessore del gruppo ‘I Sammaritani’, che per qualche tempo ha rischiato di non essere riconfermato. Dall’altro lato ci sono i due consiglieri di minoranza Di Monaco e Salzillo: dovranno fare i conti con le forze, quelle reali, dell’opposizione.

Ma Santa Maria Capua Vetere, del resto, è abituata a storie di tradimenti politici e menefreghismo al cospetto del mandato elettorale. Si attendono ovvie conseguenze a meno che… come la tradizione di questa amministrazione dimuriana è abituata a fare, non si provveda a cancellare questo brutto episodio con l’ennesimo colpo di spugna.

Notizia da interno 18.

, Simone e Barbato organizzano il blitz, sembra tutto fatto: sindaco salvato da Salzillo e Di Monaco. La nomina dell’assessore Cuccaro è causa di dissapori

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: